Manutenzione idromassaggio gonfiabile: pulizia e trattamento dell'acqua

Se hai una spa gonfiabile in casa saprai benissimo come prepararla al meglio per i tuoi momenti di relax, ma sei altrettanto preparato sulla sua manutenzione?

In particolare, è fondamentale effettuare periodicamente la manutenzione dell’acqua dell’idromassaggio gonfiabile, in modo da assicurare una vita duratura alla vasca e godere a lungo dell’azione rilassante del tuo idromassaggio.

Non basta, infatti, pulire le superfici della spa per prenderti cura della tua vasca, è importante anche che l’acqua sia pulita e abbia il giusto equilibrio chimico.

Ecco, quindi, tre consigli per una manutenzione dell’acqua perfetta


Primo step: la pulizia

Se hai posizionato la tua piscina idromassaggio all’esterno, ad esempio in giardino o sul terrazzo, è probabile che l’acqua si sporchi spesso a causa di foglie, polvere, pollini e così via.

In tal caso è fondamentale procedere con una pulizia regolare, perché le impurità possono danneggiare i filtri della vasca.

Per raccogliere la sporcizia che galleggia sull’acqua puoi utilizzare un retino, mentre per i residui che si depositano sul fondo della vasca puoi utilizzare aspiratore elettrico.

manutenzione pulizia piscina idromassaggio

Secondo step: pulizia e sostituzione del filtro

Mantenere pulita l’acqua della spa idromassaggio è fondamentale e le cartucce filtro sono perfette per questo scopo, perché appunto filtrano e raccolgono sporcizia e impurità. È necessario dunque pulire con regolarità i filtri e sostituirli.

Pulire le cartucce è molto semplice: il set filtrante si trova la parte interna della tua Lay-Z-Spa, sgancialo e svita il tappo, estrai la cartuccia filtrante e puliscila direttamente con un getto d’acqua.

Se usi spesso la tua spa gonfiabile, puoi effettuare questa operazione anche tutti i giorni. Non dimenticarti, inoltre, che la pulizia è importante, ma la cartuccia va comunque sostituita generalmente ogni due settimane.

Terzo step: controlla la composizione chimica dell’acqua

Un valido aiuto per mantenere l’acqua pulita più a lungo viene dalla chimica. Per la manutenzione chimica dell’acqua puoi utilizzare sia le tavolette galleggianti, sia un liquido apposito, da acquistare presso rivenditori locali specializzati nel trattamento dell'acqua, facendo riferimento alle istruzioni del prodotto per dosare correttamente le quantità.

Una volta utilizzati questi prodotti, prima di immergerti nella vasca, effettua sempre un test chimico dell’acqua (rimuovendo la tavoletta galleggiante), per verificare il valore del pH, l'alcalinità ed il cloro. Ricorda: il valore di pH dev'essere sempre compreso tra 7.2 e 7.6.

È molto importante effettuare la sterilizzazione dell'acqua della piscina attraverso la clorazione, cioè immergendo un quantitativo specifico di cloro che varia in base alle dimensioni della vasca. Questa operazione va eseguita ogni giorno e va ripetuta con un trattamento d’urto noto come clorazione shock ogni 15 giorni e, in caso teniate la vostra spa all'aperto, sempre dopo un temporale.

Scopri come eseguire passo a passo il trattamento dell'acqua consultando la nostra guida.


Un ultimo consiglio: fai sempre una doccia prima del tuo bagno relax, in questo modo l’acqua rimarrà pulita molto più a lungo!